Quanti Sono i Muscoli Addominali?

Ci sono due strati di muscoli addominali nell’addome, uno che è visibile all’occhio umano e l’altro che è più profondo nelle fibre muscolari.

Gli addominali sono divisi in due categorie: quelli visibili a occhio nudo e quelli più profondi nelle fibre muscolari.

Sono i muscoli addominali antero-laterali i primi ad essere identificati, seguiti dai muscoli addominali posteriori.

Essi collaborano per sviluppare un sistema capace di svolgere una varietà di funzioni essenziali.

La loro funzione primaria è quella di mantenere l’equilibrio assicurando anche la corretta postura della schiena, i movimenti del tronco e delle gambe, così come la rotazione dei movimenti del bacino.

D’altra parte, sono essenziali per mantenere una corretta meccanica respiratoria così come per mantenere i visceri nelle loro giuste posizioni.

I muscoli retto, obliquo esterno (o grande obliquo), obliquo interno (o piccolo obliquo), e addominali trasversali sono le quattro coppie simmetriche di muscoli addominali antero-laterali che si trovano su ogni lato della linea mediana (posizionati a destra e a sinistra della linea mediana).

Le coppie simmetriche di muscoli addominali posteriori che compongono la parete addominale posteriore sono responsabili della formazione della parete. Alcuni di questi muscoli sono il Quadratus Lumborum, Iliacus, e PSOAS, per nominarne alcuni.

Quello che fanno è fonte di controversie.

La seguente tabella delinea i diversi ruoli svolti dai muscoli addominali:

In questa zona del corpo, troverete i muscoli addominali, che sono responsabili delle contrazioni dello stomaco.

Oltre alle sue funzioni di flessione e inclinazione del tronco, ognuno dei muscoli retti dell’addome serve anche come muscolo espiratore, tirando le costole verso il basso del petto (riduce la dimensione della gabbia toracica permettendo all’aria di uscire dai polmoni)

Vengono mostrate inquadrature oblique dell’interno e dell’esterno.

Oltre a flettere il tronco, inclinarlo e ruotarlo, gli obliqui esterni e interni fungono anche da muscoli espiratori, tirando la gabbia toracica verso il basso.

Trasversale

Non appena si preme il pulsante di espirazione, i muscoli trasversali iniziano ad operare, sollevando la gabbia toracica e ruotando il tronco. Quando viene indossato, si trasforma in un corsetto stretto e muscoloso che aiuta a mantenere lo stomaco nella sua giusta posizione.

Il quadrato dei lombi

Il quadrato dei lombi contribuisce all’attività degli altri muscoli addominali piegando separatamente la colonna vertebrale e il bacino su ogni lato del corpo.

Contraendosi, porta la dodicesima costola verso il basso (muscolo espiratore). È possibile estendere la colonna lombare stringendo entrambi i lati del corpo.

Quando i grandi muscoli addominali si contraggono allo stesso tempo, comprimono le viscere, facendo scaricare le feci o la pipì (pressa addominale).

Aiuta la flessione del tronco ruotando medialmente, contraendosi e rilassandosi. Ogni muscolo iliopsoas è responsabile di ciascuna di queste funzioni.

Contribuisce anche al mantenimento della funzionalità dell’articolazione pelvica.

A causa della sua contrazione, si alza la lordosi lombare, che è la curvatura naturale della colonna vertebrale all’estremità della schiena. Questo aumento della curvatura, noto come ipertono, può provocare una grave lombalgia quando il muscolo si contrae.

Questo malinteso popolare sull’avere una pancia piatta e un “six-pack” è completamente falso.

Poiché il cinto addominale include molti fasci extra che sono coinvolti nel movimento e nell’approccio del tronco e dell’anca, questo può essere spiegato. Per completezza, il muscolo retto contiene non sei, ma otto fasci che sono divisi longitudinalmente e lateralmente.

immagine di Antonio Rosini di In Forma con Tony

AUTORE

Antonio Rozini

Sono un’appassionato di fitness, alimentazione sana e palestra che lavora e vive a Roma, la mia città natale. Avendo passato oltre un decennio a studiare il corpo umano e provare innumerevoli tipi di diete e allenamenti, ho deciso di creare questo portale con un team di esperti di supporto per condividere le nostre esperienze personali, le migliori risorse disponibili in Italia ed aiutare gli altri nel loro percorso verso una migliore versione di loro stessi.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *